emergenza-rifiuti

A Roma è allarme rifiuti, Renzi: “Comune incapace”

Il Pd per le strade per aiutare la città invasa dai rifiuti. Lo ha annunciato in una nota il segretario del pd Matteo Renzi che attacca il Comune di Roma per la sua inefficienza: “Domenica 14 maggio le Magliette Gialle – il simbolo del Pd che sta sul territorio e coniuga valori alti e progetti concreti – sbarcheranno a Roma. Con la città invasa dai rifiuti e nell’incapacità dell’amministrazione comunale di dare risposte, il PD romano presenterà le proprie idee sulla gestione dell’emergenza dei rifiuti ma lo farà dopo che per una mattinata saremo stati a pulire la città”.

Ma Bebbe Grillo non ci sta e parte subito la replica dei grillini che accusano il Pd di strumentalizzare i problemi della città: “E’ colpa dei 5 Stelle la gestione dei rifiuti di Roma, anche se l’ha gestita il Pd con Mafia Capitale per anni” ha ironizzato il leader del Movimento in un post sul suo blog.

La Raggi: “non c’è un’emergenza rifiuti”.Su rifiuti il Lazio è sottodimensionato, lo dice il Governo. @nzingaretti ne prenda atto e lavori: impiantistica è sua competenza” ha affermato la sindaca Virginia Raggi negando che sul territorio capitolino vi sia un'”emergenza rifiuti”.

A sostenere la posizione della sindaca anche l’assessora pentastella Pinuccia Montanari: “Abbiamo ereditato una situazione impiantistica assolutamente molto fragile e quindi dobbiamo, anche in terminii sistema, fare una programmazione seria. Ed è quello che stiamo facendo con il nostro Piano”.

“Quello che suggerisce Renzi è solo uno spot elettorale – ha continuato Montanari – I romani non vogliono più essere presi in giro come è stato negli ultimi venti anni. Buttino giù la maschera. Renzi, il Governo e la Regione Lazio dicano dove vogliono fare la discarica e l’inceneritore, perché è questo quello che vogliono”.

Di fatto però, pur non volendola chiamare “emergenza”, problemi nella gestioni dei rifiuti capitolini ci sono eccome: ne è prova evidente la serie di cassonetti stracolmi, i sacchetti in terra e la sporcizia per le strade. è il caso ad esempio di Pietralata o Garbatella dove su via Ostiense la presenza dei sacchi di immondizia sui marciapiedi, denunciata dall’onorevole Argentin, rende difficile il passaggio pedonale, in particolare per le persone diversamente abili.

“Il Lazio ha 378 Comuni molti dei quali peraltro impegnati ad accettare, trattare e smaltire i rifiuti di Roma Capitale – ha affermato l’assessore all’Ambiente Mauro Buschini – Soltanto a Roma vi è una situazione che manifesta gravissime criticità che non si registrano in nessun altro territorio della nostra Regione. E’ evidente che nel territorio capitolino esista un problema specifico”.

Intanto, è previsto per questa settimana un tavolo interistituzionale tra Regione, Province e Comuni in cui hanno sede impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti per mettere in atto interventi mirati, a risolvere,  questa volta in maniera strutturale, una crisi che affligge la Capitale con scadenza regolare. Scopo del vertice è appunto quello di “pianificare tempi certi per l’adozione del piano regionale dei rifiuti per il quale ciascun ente deve svolgere appieno le competenze che la legge attribuisce”.

Una sorta di riordino delle competenze insomma, in modo da riparare le falle del sistema di smaltimento di Roma e Provincia. Ad insistere sulla necessità di mettere mano al sistema rifiuti anche dallo stesso Buschini: La crisi che in questi ultimi giorni ha investito la Capitale potrebbe nuovamente manifestarsi nei prossimi mesi così come già accaduto negli anni passati. Perciò è necessario programmare ogni flusso di rifiuto urbano residuo destinato a trattamento e smaltimento in modo da evitare nuove e clamorose emergenze” ha concluso in una nota l’assessore all’Ambiente.

P.M.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.