libero-futuro

Palermo: in scena la lotta alla Mafia

libero-futuroSabato 15 ottobre, presso il Teatro Stabile Biondo di Palermo, a partire dalle 9.30, saranno presentati i primi mille professionisti firmatari di un “Manifesto impegnativo di lotta antimafia”.

Coordinerà Enrico Colajanni, presidente dell’Associazione Libero Futuro Anti-Racket nata 4 anni fa. Interverranno: Valerio D’Antoni, Alessandro Maria Calì, Ivan Lo Bello, Umberto Ambrosoli, Tano Grasso, Emanuele Nicosia e Maurizio De Lucia. Il Manifesto contiene un decalogo secondo il quale i professionisti si impegnano a non prestare nessuna forma di consulenza o attività professionale a chi è già condannato o anche solo imputato per mafia. E, traendo ispirazione dall’articolo 41 della nostra Costituzione, il primo punto del decalogo recita: “mi impegno ad adoperarmi perche’ l’attivita’ professionale sia esercitata nel rispetto degli interessi della collettivita’ in considerazione della sua funzione sociale e a non svolgere l’attivita’professionale in contrasto con l’utilita’ sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla liberta’, alla dignita’ umana”.

Un importante appuntamento per dar voce a una serie di iniziative riguardanti la lotta alla mafia, finora confinate negli spazi più ristretti degli addetti ai lavori. Un’occasione per dar seguito a un ambizioso progetto e raggiungere, con la raccolta firme, almeno 5000 adesioni.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.