beppe-grillo

Amministrative al via. Grillo: «Noi la novità»

beppe-grilloE’ partita la campagna per le prossime amministrative ed il premier, a quanto pare, non intende tirarsi indietro nonostane le polemiche che lo assediano. Il presidente del Consiglio prendera’ parte ad una manifestazione popolare a sostegno di Letizia Moratti il 7 maggio a Milano mentre il 13 sara’ presente a Napoli per chiudere una manifestazione elettorale a sostegno di Gianni Lettieri. La decisione e’ stata presa nel corso di un vertice a Palazzo Grazioli tra il Cavaliere e lo stato maggiore del partito.

”Abbiamo messo in cantiere due manifestazioni e da parte di Berlusconi ci sara’ il massimo impegno. Il 7 maggio ci sara’ quella di Milano mentre il 13 a Napoli”. A confermarlo è anche il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, al termine del vertice. ”Il presidente Berlusconi e’ contentissimo dei sondaggi perche’ danno il Pdl in crescita ovunque”, è ancora quanto riferisce un dirigente del Pdl presentea Palazzo Graziolii. L’impressione che i vertici del partito di Via dell’Umilta’ traggono dagli ultimi dati in possesso del premier e’ che a Milano, ad esempio, Letizia Moratti possa passare ”al primo turno”. Il leader del Pdl, sempre stando alla stessa fonte, ha assicurato il massimo impegno durante la campagna elettorale. La replica viene invece direttamente dal Movimento a 5 stelle: ”Sara’ una sorpresa, perche’ la gente comincia ad accorgersene” dice Grillo. E dopo essere approdato nei Consigli comunali di grandi citta’ come Milano, Napoli, Torino e Bologna, ”il decorso naturale sara’ il Parlamento: “Metteremo li’ una trentina di cittadini con in mano la tecnologia, Facebook, la Rete, per mettere dentro progetti e portare fuori trasparenza”. Il comico genovese con il suo Movimento ha presentato candidati sindaci in 85 Comuni d’Italia. E promette che per voti raccolti saranno una vera ”sorpresa”. Gli altri partiti? ”Sono morti. Sono tutti zombie, sono il passato, sono polvere”,rincara la dose Grillo. E lo ripetera’ nei 70 comizi in programma di qui al giorno del voto. ”Il mondo lo hanno cambiato quelli di 18 anni, non quelli di 74 senza prostata”, sottolinea, con riferimento alla giovane eta’ dei candidati del Movimento. E aggiunge: ”Noi non siamo un partito. Non prendiamo soldi. E portiamo al voto chi in genere non va a votare, ma ora accetta di mettersi in gioco. Tanto cosa abbiamo da perdere? Siamo un Paese fallito”.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.