A111104 - PD Permit Final Set.pdf

Apple aprirà nel 2016 la sua prossima “base aliena”

L’head office della Mela sorgerà nella città di Cupertino, in California. 260mila metri quadrati per 5 miliardi di dollari di costo, ospiterà 13mila dipendenti.A111104 - PD Permit Final Set.pdf

Steve Jobs, poco tempo prima di morire, nell’aprile 2006, si presentò alla giunta municipale della città di Cupertino (il cuore della Silicon Valley in California) per presentare il suo progetto di quella che ora é stata ribattezzata “l’astronave Apple“. Ad aiutarlo l’architetto inglese Foster & partners. L’azienda informatica é presente già nella città di Cupertino dal 1977, motivo per il quale ha deciso di rimanere fedele alle origini, creando il futuro nello stesso luogo, a soli pochi kilometri di distanza dal primo Campus Apple.

Così ha pensato di inserire circa 13 mila dipendenti della ormai rinomata azienda americana. Un luogo funzionale per la mente e il corpo. Interamente a vetrate, l’anello progettato ha un’estensione di 260 mila metri quadri. Questa nuova sede verrà realizzata su quella che era in precedenza la base dell’azienda informatica HP.

“L‘astronave” include non solo uffici, ma luoghi di svago per dipendenti e non. Zone di ristorazione con 600 posti, una zona fitness con palestra attrezzata e un auditorium per esibizioni, concerti, ma anche riunioni e conferenze. Rifiniture e materiali, neanche a dirlo, altamente tecnologici.

Il tutto per la modica cifra di circa 5 miliardi di dollari. Il 15 ottobre 2013, dopo sei ore di riunione, il consiglio direttivo della città di Cupertino, ha approvato il progetto Apple, che partirà entro breve, nel 2014.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.