netflix

Arriva Netflix ed è già rivoluzione in tv

È ufficiale, a ottobre il colosso americano della televisione on line arriverà anche in Italia. Netflix, la piattaforma che consente di guardare serie tv e film in qualsiasi momento e ovunque, con un offerta quasi illimitata e costantemente aggiornata, il prossimo autunno consentirà anche in Italia di rivoluzionare il proprio modo di guardare la tv. La notizia imperversa sul web, il popolo di Twitter gli dà il benvenuto e #ciaoNetflix è già una tendenza. Ma che ne sarà della tv generalista?

Netflix è una società statunitense che dal 1997 si occupa del noleggio di DVD e videogiochi on line. Attenta ai cambiamenti, dal 2008 la compagnia ha intrapreso una nuova modalità di servizio: un abbonamento che consente di vedere a richiesta in modo illimitato serie tv e film scegliendo tra una vasta offerta di titoli e generi. L’alta definizione e l’ampia scelta nel panorama dello spettacolo proposte da Netflix hanno riscosso così grande successo negli USA da mettere persino in difficoltà il mondo della pirateria informatica nell’ambito dell’offerta in streaming. Le grandi case di produzione cinematografiche e televisive hanno per questo volentieri sostenuto l’iniziativa e a partire dal 2010 Netflix si è espansa anche in altri paesi, arrivando a registrare oltre 60 milioni di abbonati. Oggi la società è anche nota come casa di produzione di serie di grandissimo successo come House of Cards e Lilyhammer.

La internet television, dunque, a ottobre sarà una realtà anche per l’Italia. Reed Hastings, creatore di Netflix, in un’intervista esclusiva rilasciata alla rivista Wired, spiega che presto la tv si trasformerà in un mega tablet con app al posto dei canali. Hastings dichiara infatti: “Per 50 anni abbiamo avuto la Tv lineare, ma ogni cosa ha il suo tempo e prima o poi viene sostituita”. Intanto Silvio Berlusconi e Rupert Murdoch corrono ai ripari e già pensano ad una possibile alleanza tra Sky e Mediaset.

Per arrivare in Italia Netflix ha dovuto superare diverse difficoltà, come la rete internet non abbastanza veloce e i mille vincoli commerciali e contrattuali. Ma quando sarà fruibile anche da noi, per la gioia dei tv series addicted, sappiamo già che l’offerta includerà alcune serie originali come “Marvel’s Daredevil”, “Sense8”, “Bloodline”, “Grace and Frankie”, “Unbreakable Kimmy Schmidt” e “Marco Polo”, oltre a tanti documentari come “Virunga”, “Mission Blue” e la docu-serie “Chef’s Table” e diversi spettacoli comici, programmi per bambini e film inediti Netflix. La tariffa dell’abbonamento italiano alla piattaforma dovrebbe aggirarsi intorno ai 7,99 euro al mese.

E la Rai? Se il colosso rischia di mettere seriamente in ginocchio le fiorenti e consolidate piattaforme digitali di Sky e Mediaset, le reti di Stato, con il loro già debole sistema fondato sul canone annuale, come potranno reggere il confronto?

Vania Amitrano

 

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.