photoBifest-2016-1

A Bari il cinema premia il teatro

Sono attori teatrali professionisti, ma hanno trovato grande notorietà grazie alle loro interpretazioni nel cinema: Toni Servillo, Sonia Bergamasco e Massimo Gallo sono i vincitori dei premi assegnati ieri sera al Bif&st 2016. Teatro e cinema sono indubbiamente due generi distinti e per certi versi distanti, ma le scelte operate ieri dalla giuria dei critici cinematografici del Bari International Film Festival sugli attori da premiare sembrano confermare l’idea che un’ottima formazione teatrale influisca assai positivamente anche sull’interpretazione dei personaggi davanti alla macchina da presa.

Voce impostata, grande presenza scenica, composta eleganza e garbata simpatia sono le caratteristiche che immediatamente colpiscono osservando Toni Servillo, Sonia Bergamasco e Massimo Gallo che ieri a Bari hanno ricambiato l’omaggio offerto loro dal Bif&st incontrando il pubblico in più occasioni.

Per la sua attività cinematografica Servillo ha ricevuto il Federico Fellini Platinum Award Cinematic Excellence. L’attore, dopo il trionfo de La grande bellezza, è indubbiamente all’apice del successo e può permettersi di riempire un intero grande teatro come il Petruzzelli anche solo per conversare con i partecipanti trasformando l’incontro in una sorta di lectio magistralis sul mestiere dell’attore. Sul palco Servillo ha letto alcune riflessioni sul mestiere dell’attore e soprattutto sull’importanza del teatro: una performance in sé non troppo avvincente e un po’ autoreferenziale che solo un attore del suo calibro poteva concedersi. “Un attore vive veramente nel momento in cui il sipario comincia a vibrare –  ha raccontato ieri Toni al pubblico del Petruzzelli – . Gli attori sono sempre in tumulto, in un’eterna instabilità tra l’io e il sé“.

Sonia Bergamasco, fresca di nomina alla candidatura del David di Donatello 2016, al Bif&st ha ricevuto il premio Alida Valli alla miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione, al fianco di Luca Medici (Checco Zalone), della dottoressa Sironi in Quo vado di Gennaro Nunziante. Posata, serena e disponibile Sonia ha incontrato il pubblico al Teatro Margherita insieme a Massimiliano Gallo, anche lui vincitore di un premio al miglior attore non protagonista, quello intitolato ad Alberto Sordi, per la sua interpretazione nel film di Giuseppe Gaudino Per amor vostro.

IMG_20160404_193642Con Sonia e Massimiliano la conversazione non poteva che cadere sulle differenze e l’osmosi tra teatro e cinema. Per la Bergamasco l’esperienza della televisione prima e del cinema poi è stata felice e ha raccontato di sentirsi grata per aver avuto l’opportunità di scoprire un linguaggio nuovo, diverso da quello teatrale, ma che le ha consentito di imparare a prendersi meno sul serio. Tanto che l’attrice racconta: “Quando ho letto il copione di questo film lo ho accolto facendo un bel tuffo rispetto alla mia esperienza precedente e ho scelto di accettarne tutti i rischi. Ho capito che questo ruolo poteva avere un suo spessore e nascondeva dei chiaro-scuri interessanti: una donna crudele, ma anche un po’ tramortita dalla personalità dirompente di Checco, e che nascondeva una comicità inconsapevole“. Le fa eco Gallo che aggiunge con fermezza: “Nel mestiere dell’attore non esistono ruoli di seria A e ruoli di serie B: un attore o è bravo sempre o non lo è affatto. Il lavoro dell’attore consiste proprio nello sperimentare continuamente per crescere sempre“.

Tra i tanti attori di ieri il Bif&st ha però anche premiato il lavoro di una figura più nascosta del cinema ma non per questo meno importante: la scenografa Livia Borgognoni, che ha ricevuto il premio Dante Ferretti per il film La stoffa dei sogni di Ginfranco Cabiddu. “Si tratta di un film piccolino ma con un grande copione e budget modestissimo. Questo ha richiesto grande creatività ma senza strafare, ho voluto fare le cose fondamentali e adeguarmi al contesto dell’isola dell’Asinara in cui la storia si svolge. Fondamentalmente si è trattato di un’opera di restauro conservativo ed è stato sufficiente“.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.