gianni-lemmetti

Campidoglio, Raggi cambia ancora: nuovo assessore al Bilancio

E vai col quarto! A Roma, gli assessori al bilancio hanno un incarico trimestrale. Da questa mattina le deleghe al Bilancio di Roma Capitale passano di mano per la quarta volta: sono state consegnate a Gianni Lemmetti che ha ricoperto lo stesso incarico al Comune di Livorno e ora siede sulla poltrona occupata da Andrea Mazzillo, commercialista di fiducia di Virginia Raggi, ma sfiduciato dalla stessa prima della pausa ferie.

“Da oggi si occuperà di bilancio e dei conti di Roma”, ha detto la Sindaca che è rientrata in servizio appena due giorni fa. Ha ringraziato l’amministratore uscente, confermandogli la stima, “la priorità resta quel progetto che ha portato il M5S in Campidoglio”.

Le voci sulla fuoriuscita del quarto amministratore capitolino con la delega al Bilancio circolavano da qualche tempo, da quando Mazzillo aveva espresso perplessità sull’affidamento di incarichi amministrativi importanti e delicati a ‘stranieri’:

“Per amministrare Roma servirebbero persone che conoscono i problemi della città”,

aveva detto e le sue preoccupazioni erano state condivise dai vertici M5S.

Andrea Mazzillo, durante l'assemblea capitolina in Campidoglio

Andrea Mazzillo, durante l’assemblea capitolina in Campidoglio

“Io non ne so nulla, non ho avuto informazioni a riguardo. Sono stato fino a ieri sera con la sindaca e non mi è stato detto nulla. Sono informazioni di stampa di cui non sono al corrente. Sinceramente non so di cosa si stia parlando. Io ad oggi continuo ad essere assessore al bilancio, nessuno mi ha comunicato nulla”. Così l’assessore al bilancio Andrea Mazzillo, ha commentato ieri sera con l’agenzia Ansa la notizia dell’arrivo al suo posto nella giunta Raggi del collega (anche lui commercialista) Gianni Lemmetti.

Un altro assessore defenestrato: in tutti sono 10 le persone che hanno avuto deleghe ritirate o incarichi di altro tipo – capo di gabinetto, vice capo di gabinetto, responsabile della Ragioneria generale – ritirati. L’era delle epurazioni è iniziata con Paola Muraro, ancora assessore all’Ambiente l’anno scorso di questi tempi, costretta a dimissionarsi dal direttorio dei Cinque Stelle dopo le voci su presunte indagini sul suo conto. Allora un avviso di garanzia comportava il taglio della testa di chi lo aveva ricevuto. Poi, quando nuovi avvisi di garanzia hanno cominciato a colpire altri esponenti del MoVimento, compresa la Raggi, le regole sono cambiate e i grillini sono diventati improvvisamente garantisti adducendo il loro cambiamento al fatto che non si è colpevoli sino all’ultimo grado di giudizio.

Gianni Lemmetti, classe 1969, natali a Pietrasanta (Lucca), sposato, due figli, stando a quanto riportano i bene informati “arriva in Campidoglio già ‘mangiato’, cioè indagato per bancarotta fraudolenta, falso in bilancio e abuso d’ufficio nell’ambito della vicenda Aamps”.

Andrea Mazzillo, ormai libero dai vincoli che lo obbligavano al silenzio, a poche ore dalla sua dismissione ha rilasciato dichiarazioni dove mette in luce il pericolo di un commissariamento per Roma Capitale: “Si rischia di passare dal commissariamento dell’Atac a quello del Comune”. Alla sindaca e alla giunta, spiega Mazzillo, “ho detto come la penso sul concordato preventivo che si vuole fare. Nella pancia dell’Atac ci sono 429 milioni di crediti verso il Comune che con il concordato si rischiano di perdere. E questo non è un elemento facilmente digeribile per i conti di Roma Capitale”. “Ho fatto presente che quella perdita sarebbe catastrofica. Si rischierebbe il dissesto”, sottolinea.

“Qui servono persone che conoscono i problemi di Roma – sottolinea Mazzillo – Il Movimento ha al proprio interno queste risorse. Purtroppo nelle logiche successive alla vittoria elettorale ha prevalso l’idea di un meccanismo che forse serviva a evitare la diaspora, i cambi di casacca…”. Mazzillo spiega di riferirsi al contratto con penale di 150mila euro fatto firmare ai consiglieri: “Credo che condizionare la partecipazione democratica debba essere oggetto di una valutazione molto attenta. Quello è un elemento
sostanziale per il governo della città”.

A.B.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.