image

Celiachia, a Roma l’8 dicembre il primo Gluten free day

Al via il primo Gluten free day: una giornata intera dedicata al glutenfree con Andy Luotto in show-cooking serale.

image

A Roma il primo Gluten free day. Domenica 8 dicembre, in uno spazio ex industriale che oggi ospita iniziative tra le più innovative, l’ex Lanificio factory, in via di Pietralata 159, si prospetta un’interessante occasione per conoscere le ultimissime novità del mondo senza glutine, dopo la recente fiera di Brescia Gluten expo.

Celiaci e non, adulti e bambini, per conoscere, assaporando attraverso degustazioni, e avere le idee più chiare sul mondo senza glutine e su una patologia, la celiachia, che si sta espandendo a macchia d’olio. O, per meglio dire, che ora si riesce a diagnosticare con maggiore facilità.

Il programma dell’incontro è piuttosto fitto: inizia alle ore 10, con l’expo delle aziende del settore e il convegno Gluten free way. A seguire brunch con laboratori di cucina, incontri di consulenza con dietisti e psicologi e degustazioni. Per i piccoli, merenda nel pomeriggio, laboratori di cucina, l’incontro con Babbo Natale e spettacoli teatrali.

Showcooking gluten free per concludere la giornata, dall’antipasto al dolce, creati appositamente dallo chef Andy Luotto.

Trent’anni fa mangiare senza glutine era davvero un’impresa: pochissimi gli alimenti disponibili ed enormi disagi per la vita sociale del celiaco. Poi nel 1979, su iniziativa di alcuni genitori di bambini celiaci nasce l’AIC, Associazione Italiana Celiachia. L’AIC ha raggiunto importanti obiettivi, sia a livello legislativo sia per la vita quotidiana delle persone affette da questa patologia. Il primo risultato è del 1 luglio 1982,  quando un DM riconosce a tutti i celiaci diagnosticati il diritto alla distribuzione gratuita del prodotti dieto- terapeutici senza glutine da parte del SSN. Il secondo risultato importante è l’esenzione dal servizio militare a causa dell’impossibilità di assicurare pasti adeguati nelle mense delle caserme.

In poco più di trent’anni, da un gruppo di genitori volontari e di medici, l’AIC è passata all’attuale struttura della Federazione, composta dalle 20 Associazioni Regionali. E, oltre a crescere come struttura,  porta avanti un’azione di lobbying a livello nazionale ed internazionale, nonché di informazione e sensibilizzazione rivolta alle Istituzioni, i medici, i ristoratori di vario tipo e i diagnosticati – circa 100.000 – e su tutta la popolazione, all’interno della quale almeno altri  500.000 sono celiaci senza saperlo.

Nella sola regione Lazio oggi si contano 12.000 celiaci diagnosticati, 8.000 solo a Roma. Per  questo, assieme alla Federazione nazionale AIC, patrocina l’evento dell’8 dicembre ideato e prodotto da Lanificio Factory in collaborazione con SuLLeali Comunicazione Responsabile e Lanificio Cucina.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.