cipro-nicos-anastasiades-130323151509_big

Cipro: situazione sotto controllo, no all’abbandono dell’euro

Il paese non ha nessuna intenzione di abbandonare il sistema monetario  europeo. Così ha affermato il presidente di Cipro Nicos Anastasiades, dopo aver assicurato che la situazione è attualmente “sotto controllo”. La crisi è stata “contenuta”, ha precisato in conferenza stampa a Nicosia, e “non abbiamo nessuna intenzione di lasciare l’ euro. Non ci metteremo in una situazione rischiosa che potrebbe mettere in pericolo il futuro del paese”.

I patti stipulati con il Fondo Monetario Internazionale (FMI) implicano un prestito di 10 miliardi di euro in favore dell’isola, in cambio di una serie di dure condizioni che sottoporranno il settore bancario a una completa ristrutturazione: la liquidazione della Laiki Bank e la ricapitalizzazione del Banca di Cipro. Saranno gli azionisti, i creditori e i depositari con più di 100mila euro, a  contribuire a ricapitalizzare il disastrato sistema bancario nazionale.
Non c’è stata l’ondata di panico temuta, ma  l’incertezza per il futuro tra gli isolani c’è e continua a crescere.
Ieri le banche di Cipro hanno riaperto dopo quasi 14 giorni ininterrotti di chiusura. Gli istituti di credito sono comunque soggetti a rigide restrizioni – e lo saranno probabilmente per almeno un mese – per quanto riguarda i movimenti di denaro per evitare una temuta fuga di capitali in seguito al piano di salvataggio concordato da Nicosia con l’ eurogruppo e che prevede un pesante prelievo sui depositi di oltre 100 mila euro.  I depositi dei clienti, delle banche cipriote, che in tutto ammontano a 68 miliardi di euro, sono congelati. Sono vietati i prelievi in contanti, limitati a soli 300 euro al giorno, gli assegni, i trasferimenti di valuta all’estero (che non possono oltrepassare i 5000 euro) per via digitale e sono stati annunciati severi controlli aeroportuali perché d’ora in poi nessuno, cipriota  o no, potrà uscire dal paese con più mille euro in contanti. Pena il sequestro della somma in eccesso.
Nonostante la situazione critica il presidente Anastasiades ha ringraziato di persona con un messaggio in Twitter i suoi compatrioti per la “maturità” e la pazienza con cui stanno affrontando questo momento difficile e senza precedenti.

E.S.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.