marino-casco

Comune di Roma, sul Bilancio il sindaco incassa una gomitata

Venti di tempesta sul bilancio del Comune di Roma. Marino riceve perfino una botta in testa da un consigliere. Da ieri in aula è maratona per l’approvazione.

marino_gomitataSul bilancio del Comune di Roma spirano venti di tempesta. L’ufficio di presidenza dell’assemblea capitolina, ha deciso il presidente del consiglio Mirko Coratti, si è riunito ieri  per decidere eventuali ‘sanzioni’ disciplinari per il consigliere di Fdi Dario Rossin, che ieri l’altro avrebbe addirittura colpito con una gomitata in testa il sindaco Ignazio Marino durante la seduta sul bilancio.

Si ignora la decisione, ma intanto il primo cittadino è corso ai ripari: al termine della visita di ieri mattina al cantiere della Nuvola di Fuksas, ha preferito tenersi ben calato in testa il caschetto da operaio fornitogli dall’impresa e portarselo via per usarlo anche in Comune (nella foto, Marino al cantiere).

“È proprio della mia misura – ha scherzato il sindaco -. Me lo porto in Campidoglio”. 

La maratona consiliare è iniziata domenica, nell’Aula Giulio Cesare, e dovrà portare all’approvazione del Bilancio preventivo 2013 entro il 30 novembre. Ed è successo di tutto. Ad aprire le danze ci hanno pensato i consiglieri della Lista Marchini, ammucchiando sul tavolo della presidenza circa 70 pacchi con 100mila tra emendamenti e ordini del giorno. Poi la bagarre. La prima scintilla c’è stata con la votazione del calendario d’aula, con l’opposizione che ha contestato la modalità di voto al presidente Mirko Coratti.

Ma i nervi sono rimasti tesi, con urla e spintoni. A pagarne le spese è stato anche il primo cittadino, colpito involontariamente da una gomitata alla testa dal consigliere Dario Rossin. Marino ha abbandonato l’aula per qualche minuto per mettere del ghiaccio e la seduta è stata sospesa.

“La gomitata – ha detto Marino al rientro – non è stata involontaria. Non ho visto neanche chi fosse ma solo una figura urlante che usava turpiloquio. Ho un bernoccolo in testa”.

Rossin si è subito difeso.

“Tutti i consiglieri hanno visto la dinamica e ci sono anche le riprese video: nello spostare il microfono di Coratti è stato urtato il sindaco. Sono andato subito da lui a scusarmi. Apprendo dalle agenzie la versione del sindaco sull’episodio, lo invito a vedere i video….”. 

Alla ripresa dei lavori l’assessore al Bilancio, Daniela Morgante, ha esposto la sua relazione. Ma è arrivato subito l’intervento dell’ex candidato sindaco, Alfio Marchini. Ed è stata una totale bocciatura per l’amministrazione Marino.

“Non credo che un commissario possa fare meno e peggio di quello che in sei mesi ha fatto questa giunta”, ha detto Marchini.

Si prevedono altre giornate tempestose. 

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.