Tillerson_Corea

Corea, Tillerson: “Pensiamo all’opzione militare”

La pazienza degli USA sta finendo. È chiaro il messaggio lanciato dal Segretario di Stato USA, Rex Tillerson, alla Corea del Nord. Che avverte Pyongyang: sul tavolo di Washington c’è anche l’opzione militare.

Tillerson oggi ha visitato l’area demilitarizzata che separa fisicamente le due Coree, che com’è noto non hanno mai firmato un trattato di pace.

La “denuclearizzazione” – dice il Segretario di Stato di Donald Trump – è l’“unico modo in cui la Corea del Nord può ottenere sicurezza e stabilità economica”. Ma se così non fosse – cioè, se Kim Jong-un continuerà ad alzare l’asticella del suo programma militare, come ha fatto nelle ultime settimane lanciando missili nel mar del Giappone – gli USA potrebbero pensare di ricorrere alla forza. Un’azione militare contro la Corea del Nord “è un’opzione”, dice Tillerson.

Secondo l’agenzia sudcoreana Yonhap, il Segretario di Stato ha chiesto alla Cina di rinunciare a prendere contromisure dopo l’installazione in Corea del Sud del THAAD (Terminal High Altitude Area Defense), un sistema in grado di neutralizzare missili balistici a medio o corto raggio. La sua attivazione è stata decisa da Washington e Seoul per far fronte alle nuove minacce di Pyongyang, ma a Pechino la notizia è stata accolta in modo sfavorevole. Il giudizio cinese è che l’installazione del THAAD sia “un’escalation inaccettabile”, che sbilancia l’equilibrio strategico nell’area.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.