Logo_Nuovo_Centrodestra

Dopo il nome regalato, il partito di Alfano ha il simbolo

Il Nuovo centro destra presenta il nuovo logo bianco e blu ideato da un grafico 29enne. per gli ideatori, ispira serenità e uguaglianza.

Logo_Nuovo_CentrodestraUn quadrato blu in alto a sinistra, su campo bianco. Al suo interno a contrasto le lettere Ncd. Accanto, in basso a destra, in colonna, la scritta Nuovo centro destra.

È con un logo che richiama “la serenità” e “l’uguaglianza” che Angelino Alfano mette il vestito a quello che, dal momento della scissione, era solo un nome. Che, peraltro, rischiava di essere provvisorio, fin quando non è stato regalato da Italo Bocchino, suo legittimo proprietario in quanto da lui registrato, all’ex delfino di Berlusconi.

Un logo, realizzato dal 29enne grafico romano Andrea Valesini, che arriva a 48 ore dall’evento di presentazione agli ex studi cinematografici De Paolis, a Roma, dal quale i filogovernativi ex pidiellini inizieranno ufficialmente il loro cammino.

“Il colore blu – ha spiegato il vice premier, durante l’evento che si è tenuto ieri al Tempio di Adriano – sta a simboleggiare la serenità che serve oggi all’Italia, il quadrato, con tutti gli angoli e i lati uguali, a rappresentare l’uguaglianza, la giustizia, e il merito”.

A curare invece le fasi che precederanno la convocazione dell’Assemblea costituente, così come la predisposizione dello Statuto che poi verrà vagliata nel congresso fondativo, sarà Renato Schifani, eletto per acclamazione presidente del Comitato promotore del nuovo soggetto politico.

Prosegue, dunque, il periodo di riassetto della politica italiana, passando anche per la più o meno nuova immagine che i partiti stanno tentando di darsi: lo si vede nella cavalcata senza esclusione di colpi del Pd, sempre più lanciato verso le primarie di domenica prossima, e lo si vede nel centrodestra, che tra scissioni, litigi, battibecchi e frecciate, si spende anche in una operazione di importante re-brand.

Un processo percepito comunque come qualcosa di radicale e riavviato nel suo percorso. A sostenerlo anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che dalle colonne del Foglio ha lanciato un allerta ai suoi. Secondo il governatore “nel centrosinistra rischiano di riaccendersi risposte identitarie, divisive e paralizzanti quando invece è urgente l’unità”.

“Se non elaboriamo e guardiamo in faccia le novità – spiega – si rischia che a farlo sia proprio la destra, favorita dal fatto di poter agire, oggi, separata per colpire domani unita”.

Intanto non si è fatta attendere l’ironia sulla scelta del logo di Ncd da parte degli ex compagni di partito, Capezzone in primis che su twitter scrive:

“Il nuovo simbolo di Ncd di Alfano? Sembra il modulo per la dichiarazione dei redditi. Stesso grafico degli F24?”.

Dore Misuraca replica per le rime. Secondo l’esponente del Nuovo Centro Destra, grazie a Capezzone,

“abbiamo trovato una nuova forma di estremismo, quello del cattivo gusto”.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.