Mullah Omar

E’ morto il Mullah Omar. Talebani in crisi

Di lui quello che colpiva era quell’aspetto cupo e spettrale, un’immagine di morte, di vuoto, di distruzione. Una volta preso il potere in Afghanistan nel ’96 grazie a quei Talebani che avevano mandato a casa americani e collaborazionisti afghani, aveva reintrodotto una forma molto dura di sharia e di osservanza del Corano. Con lui a Kabul erano tornati i kalashinikov dei suoi miliziani ma anche le corde e le pietre di chi doveva punire “infedeli” e apostati impiccando e lapidando nessuno escluso: donne, bambini, anziani, malati di mente. Ora lo spettro di satana sembra riposare davvero sotto mezzo metro di terra. Il Mullah Omar è morto, la notizia dopo tante smentite a partire dal 2001, è stata confermata stamattina dai servizi segreti afghani.

L’emittente afghana 1TV annuncia l'”uccisione” del mullah Omar, leader dei Talebani dell’Afghanistan. Fonte un funzionario governativo coperto da anonimato secondo cui la notizia della “morte” del mullah Omar sarebbe stata “confermata” durante una riunione dei vertici della sicurezza.

Il governo di Kabul sta “esaminando” le notizie e per il momento non conferma ancora nulla. “Siamo a conoscenza delle notizie della morte del mullah Omar, il leader dei Talebani – ha affermato il vice portavoce del presidente afghano Ashraf Ghani, Zafar Hashemi, in una conferenza stampa a Kabul – Stiamo ancora esaminando queste notizie e appena avremo una conferma o potremo verificare informeremo il popolo afghano e i media“. Nessuna reazione ufficiale da parte dei Talebani.

Fonti dei Talebani dichiarano al giornale pakistano The Express Tribune che il “successore” del mullah Omar dovrebbe essere indicato nei prossimi giorni, prima del secondo round di colloqui in Pakistan, previsto per venerdì prossimo, tra una delegazione del governo di Kabul ed emissari dei Talebani .

Secondo il giornale afghano online Khaama PressLa notizia sarebbe stata “confermata dalle autorità in Pakistan”, che hanno condiviso le informazioni con il governo di Kabul. Le autorità pakistane, si legge, hanno affermato che il mullah Omar in realtà sarebbe morto due anni fa, ma nessuna notizia in tal senso viene riportata dai media pakistani che danno invece ampio spazio all’uccisione di Malik Ishaq, leader del gruppo Lashkar-i-Jhangvi, ritenuto legato ad al-Qaeda.

Sempre in una dichiarazione al giornale pakistano The Express Tribune, un ex ministro del regime dei Talebani afghani ed esponente della leadership del movimento  sostiene: “Il mullah Omar è morto di tubercolosi due anni e quattro mesi fa. E’ stato sepolto dal lato afghano del confine” con il Pakistan. La fonte coperta da anonimato aggiunge  “Il figlio del mullah Omar ha identificato il corpo di suo padre” .

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.