newsweek

Editoria&digitale, Newsweek torna … alla carta

Il famoso magazine ha abbandonato la stampa l’anno scorso, adesso fa dietrofront. A gennaio nuova edizione da 100 mila copie a settimana.

La notizia. di quelle che lasciano a bocca aperta tutti coloro che cercano di capire dove andrà l’editoria, è circolata qualche giorno fa sui media specialistici americani: Newsweek torna all’edizione stampata. E il dietrofront fa ancora più colpo se si pensa che appena un anno fa, il 31 dicembre 2012, è stata stampata l’ultima copia del magazine, quella che segnava l’addio alla carta dopo ottanta anni di printing ininterrotto.

L'ex direttrice di Newsweek Tina Brown

L’ex direttrice di Newsweek Tina Brown

Il direttore di Newsweek Jim Impoco

Il direttore di Newsweek Jim Impoco

A prendere quella storica decisione, è stata l’editor Tina Brown, (nella foto), che intendeva adeguare il prestigioso settimanale ai tempi e ridurre le spese della carta. E scelte analoghe hanno maturato, dopo di lei, anche altre autorevoli testate in varie parti del mondo.

Ora, il contrordine. Non si vive di solo web, sembra essere l’ultima constatazione. La carta, forse frettolosamente messa in soffitta, va spolverata urgentemente.E dal prossimo gennaio, o febbraio al massimo, Newsweek torna in tipografia. Certo, magari non sarà il vecchio magazine, stando a quando trapela dal New York Times, che la scorsa settimana ha dato la notizia.

La Brown, infatti, che qualcuno ha anche sospettato di aver di fatto danneggiato la testata nonostante le sue doti da gran lavoratrice, è stata licenziata e il nuovo editor-in-chief, Jim Impoco (nella foto in basso), tra le altre novità ha deciso di stampare una nuova versione del settimanale, 100 mila copie a settimana da 64 pagine, in versione prestigiosa, pensata specialmente per gli abbonati, che forse dovranno pagare di più ma che sentono di non poter fare a meno della rivista.

Il direttore di Newsweek Jim Impoco

“Newsweek sarà sempre più basato sugli abbonamenti, più vicino all’Economist che al time. Insomma, lo vediamo come un premium product, un capo da boutique”, ha detto Impoco al Nyt.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.