Frana in Cadore

Frana Cadore, quattordicenne è la terza vittima

È salito a tre il bilancio delle vittime della frana che si è abbattuta ieri su San Vito di Cadore. Lo smottamento è stato provocato dall’acqua fuoriuscita da un bacino di contenimento travolgendo tre automobili che si trovavano parcheggiate di fronte a una baita nei pressi di Belluno. Il corpo di uomo, circa 40 anni, è stato ritrovato senza vestiti nei pressi del fiume Boite. Per adesso, tra le persone coinvolte risultano  due turisti polacchi, erano insieme in un’altra macchina coinvolta nella tragedia: entrambi si trovavano nei pressi del torrente Rusecco ma mentre la ragazza è stata tratta in salvo ieri dai vigili del fuoco, a pochi metri da lei giaceva il corpo del ragazzo, inizialmente dato per disperso, ormai senza vita.

Durante le ricerche dei pompieri e degli uomini del soccorso alpino di Belluno, tutt’ora in corso,  è stato poi rinvenuto il corpo di una quattordicenne, ancora non identificato: “è una ragazzina, di circa 14 anni, ma non è ancora stato possibile identificarla. Non è però del paese”, ha riferito il vice sindaco di san Vito di Cadore, Andrea Fiori. Anche perchè, attualmente non risultano denunce di minori scomparsi. I vigili del fuoco non escludono la possibilità che le ricerche portino ad ulteriori ritrovamenti nelle prossime ore.

P.M.

 

 

 

 

 

 

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.