Francia, Macron nomina premier Philippe

Il presidente della Francia Emmanuel Macron ha nominato premier Édouard Philippe, sindaco di Le Havre, esponente moderato dei Républicains.

Fino a ieri Philippe non era considerato un personaggio di primo piano della vita politica francese, ma diversi analisti avevano previsto che Macron potesse scegliere lui. Con ogni probabilità la nomina va intesa nel senso delle larghe intese: senza un partito forte alle spalle, il presidente raccoglie talenti dagli schieramenti tradizionali della destra e della sinistra. Ma non è il segnale di un accordo fra En Marche!, il movimento personale di Macron, e i Républicains: “È una decisione individuale, non un accordo politico”, ha detto il segretario dei gollisti, Bernard Accoyer.

Domani il nuovo premier dovrebbe annunciare la compagine di governo. Secondo i principi di Macron, la lista dovrebbe contenere pochi ministri, divisi equamente fra donne e uomini e con metà dei nomi pescati dalla società civile.

Philippe è originario della Normandia e ha 46 anni. Parla correntemente tedesco, è appassionato di sport – pratica la boxe – e un uomo spiritoso: durante le presidenziali teneva su Libération una rubrica di curiosità sui candidati, non risparmiando qualche frecciatina a Macron. Come il presidente, anche lui ha studiato all’ENA (École nationale d’administration).

Alle presidenziali non ha sostenuto il cattolico conservatore François Fillon: nelle primarie del centrodestra era stato portavoce del suo mentore, il moderato Alain Juppé, dato per favorito alla vigilia sconfitto a sorpresa da Fillon. Juppé è uno dei decani della politica francese: più volte ministro sotto le presidenze di François Mitterrand, Jacques Chirac e Nicolas Sarkozy, è sindaco di Bordeaux dal 1995, con una breve interruzione – nemmeno due anni – dovuta a una sentenza che lo dichiarava incandidabile. “Philippe è un amico, un uomo di grande talento, che ha tutte le qualità per assumere una funzione difficile”, ha commentato; ma ha ribadito che alle elezioni legislative – primo turno il 1° giugno, ballottaggi l’8 – sosterrà le liste dei Républicains.

F.M.R.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.