parlamento-greco

Grecia, secondo sì a piano. Ora spetta all’Europa

parlamento-grecoIl Parlamento greco ha approvato il piano di attuazione del programma di austerità a medio termine. Il provvedimento è stato approvato con 155 sì. Si tratta del secondo via libera del parlamento greco dopo il primo sì di ieri. La palla passa ora all’Europa.

Nel weekend infatti l’Eurogruppo dovrebbe sbloccare la quinta tranche di aiuti da 12 miliardi di euro nel quadro del prestito concesso ad Atene l’anno scorso.Il governo tedesco ha raggiunto un accordo con le banche del paese sul modello di partecipazione degli istituti di credito alla ristrutturazione del debito greco fino al 2014. Lo ha detto il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble. Le banche tedesche che hanno dato il via libera alla ristrutturazione volontaria del debito greco – ha spiegato Schaeuble – hanno in mano circa 10 miliardi di titoli di Stato, di cui due in scadenza da qui al 2014. Il ministro, nell’annunciare l’intesa, ha detto che è “decisiva” perché si possa raggiungere un accordo sul contributo che i creditori privati dovranno dare al nuovo pacchetto di salvataggio greco. Le banche del paese contribuiranno al secondo pacchetto di aiuti alla Grecia per 3,2 miliardi di euro. Da parte sua, l’ad della Deutsche Bank, Josef Ackermann, si e’ detto convinto che la Grecia ha bisogno di ulteriori aiuti.Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ha previsto che le banche del paese contribuiranno al secondo pacchetto di aiuti alla Grecia per 3,2 miliardi di euro. Da parte sua, l’ad della Deutsche Bank, Josef Ackermann, si é detto convinto che la Grecia ha bisogno di ulteriori aiuti.La Commissione e il Consiglio Europeo hanno accolto con grande soddisfazione in secondo voto positivo dato dal Parlamento di Atene al programma di risanamento con l’approvazione del pacchetto di misure destinate a renderlo operativo. ”Questo era il secondo, decisivo passo che bisognava compiere per tornare su un percorso sostenibile”, hanno commentato in una nota congiunta i presidenti di Consiglio e Commissione, Herman Van Rompuy e Jose’ Manuel Barroso. ”In circostanze molto difficili, e’ stata data un’altra prova di responsabilita’ nazionale”. ”Ora – affermano Van Rompuy e Barroso – ci sono le condizioni per una decisione sul via libera alla prossima tranche di aiuti finanziari e per rapidi progressi sul secondo piano di assistenza. Ribadiamo il sostegno e la solidarieta’ europea al popolo greco e davanti al duro lavoro che ancora resta da compiere rilanciamo il nostro appello a tutte le forze politiche affinche’ lavorino insieme nell’interesse del loro Paese”.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.