Hollande

Hollande ci ripensa e si ricandida all’Eliseo

Colpo di scena in Francia: il presidente uscente François Hollande, che a dicembre aveva annunciato ufficialmente di non ricandidarsi all’Eliseo, avrebbe raccolto le firme necessarie per presentarsi in extremis alle presidenziali.

Lo scrive Le Parisien, che cita fonti giornalistiche vicine alla presidenza. Secondo gli analisti francesi, la candidatura sarebbe un asso nella manica che Hollande si riserverebbe di usare se il candidato indipendente Emmanuel Macron non riuscisse a fare argine contro Marine Le Pen.

Gli aspiranti presidenti hanno tempo fino al 18 marzo per presentare la loro candidatura. Per farlo devono raccogliere le firme di almeno 500 dei 42 mila pubblici ufficiali di carica elettiva, i cosiddetti parrainages.

Hollande si sarebbe deciso a fare questo inedito cambio di rotta dopo aver constatato che la base del suo Partito Socialista è spaccata come non mai. A vincere le primarie è stato Benoît Hamon, sconfiggendo Manuel Valls. Ma Hamon è legato all’ala sinistra del partito, e nel paese non ha abbastanza consensi per immaginare di arrivare al ballottaggio. Nei sondaggi arriva a fatica al 13-14%: ha davanti Macron, Le Pen e perfino il Républicain François Fillon, nonostante tutti gli scandali sul suo conto.

Per questo una parte del PS sarebbe pronta a disobbedire alla disciplina delle primarie e votare Macron. Secondo i giornali di Parigi, starebbe per uscire un documento con firme pesanti: il ministro della Difesa Jean-Yves Le Drian, il presidente dell’Assemblea Nazionale Claude Bartolone, l’ex sindaco di Parigi Bertrand Delanoë e l’economista Jacques Attali, già consigliere dei presidenti François Mitterrand e Nicolas Sarkozy. Secondo alcuni farebbero parte della “fronda” anche altri due ministri, Ségolène Royal e Jean-Marc Ayrault.

Ieri, per la prima volta, un sondaggio – realizzato da Harris Interactive per France Télévisions – ha visto Macron in vantaggio sulla Le Pen. Al primo turno i due candidati otterrebbero il 26% e il 25% dei voti.

I francesi voteranno il prossimo 23 aprile. Il ballottaggio – se sarà necessario, cosa comunque estremamente probabile – è in programma per il 7 maggio.

F.M.R.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.