sesso e felicità

Il Toy Boy non funziona. E, allora, te lo chiudo in cantina

Sesso, sesso e ancora sesso. Per alcuni una necessita’. Sempre, comunque, una sensazione di felicita’, benessere e appagamento, se voluto da entrambi e, magari, come complemento di un rapporto d’amore.

Ma c’e anche un altro tipo di sesso, quello che non ammette rinunce, che davanti ad un diniego puo’ scatenare la violenza. I fatti di cronaca ne sono la dimostrazione, anche se normalmente narrano di un lui insofferente alle riottosita’ della partner.

Questa volta, invece, i ruoli si sono invertiti e c’e una donna che mette sotto chiave l’amante reticente, nel seminterrato della propria abitazione, perché colpevole di essersi rifiutato di avere altri rapporti sessuali con lei. Il singolare episodio e’ avvenuto ad Arzano, popoloso comune dell’hinterland a nord di Napoli. I protagonisti: una matura, solo per eta’ 46enne partenopea ma trasferitasi in Liguria dopo la separazione coniugale, e un ragazzotto di appena 25 anni, anche lui del posto.

La ‘gentidonna’ aveva fatto ritorno al suo luogo natio giusto per una breve pausa estiva. E, cos’altro si cerca d’estate, oltre al sole, al mare e al buon cibo nostrano? Un po’ di divertimento, ovviamente. Un po’ di piacere  che se non e’ possibile condividere con un compagno di vacanze, si cerca sul posto.

Nella nostra storia, ahinoi pero fatto di cronaca, e’ successo proprio cosi’: la signora ha fatto la conoscenza del giovane con il quale ha poi deciso di concedersi una fugace relazione estiva. L’incontro tra i due è stato organizzato a casa di lei: dopo avere consumato, il giovane amante ha chiesto di andare via. La donna, però, ancora desiderosa della sua presenza, non è stata per nulla d’accordo. Alle insistenze del giovane di lasciare l’alcova, ha reagito usando le maniere forti: ha preso le chiavi e all’ennesimo «no» opposto dal ragazzo ha risposto chiudendolo nel seminterrato dalla sua abitazione.

Il giovane, visibilmente spaventato, è riuscito a chiedere aiuto ad alcuni passanti i quali hanno subito avvertito i carabinieri. I militari hanno trovato la donna in casa e il ragazzo chiuso a chiave nel locale. Dopo averlo liberato, il giovane ha spiegato i fatti ai carabinieri, che hanno arrestato la 46enne con l’accusa di sequestro di persona. La donna è stata portata ad Aversa (Caserta), davanti a un giudice del Tribunale di Napoli Nord, che ha deciso di convalidare il provvedimento d’arresto e disposto l’obbligo di firma, in Liguria, fino al momento in cui sarà celebrato il processo per direttissima.

Alla vicenda si aggiunge un’altra nota di colore: se mettiamo in conto la passione dei napoletani per il gioco del Lotto, va da se’ che l’episodio di sesso a volonta’ ha affollato i botteghini di gente che ha tentato la sorte puntando sulla quaterna 46, 25, 87, 24: l’eta’ della donna, l’eta’ di suo figlio – pardon, del suo toy boy – il numero che indica l’amante che si allontana e i carabinieri che sono intervenuti.

Forse si sarebbe potuta anche azzardare la cinquina con il numero della figuraccia. Quale? Cercatevelo da soli su ‘La smorfia’.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.