whatsapp

Infedeli, attenti a WhatsApp!

WhatsApp si allea con i partner gelosi e lancia la funzione anti ‘scappatelle’. Si chiama Live Location Tracking il programma, disponibile a breve, attraverso il quale sarà possibile monitorare gli spostamenti in tempo reale dei nostri contatti, anche a tempo indeterminato. Ovviamente per farlo dovrebbe essere necessario il consenso della persona che si vuole tracciare, ma è chiaro che – come fa notare Gianluca Nicoletti, attento osservatore dei nuovi fenomeni socio-tecnologici per il quotidiano La Stampa  –  questa funzione potrebbe diventare un motivo atroce di ricatto, soprattutto nei rapporti di coppia.

«Se mi ami accetta di farti tracciare, tanto se non devi nascondermi nulla, di cosa hai paura?» Questa è la frase che ognuno dovrà temere di sentirsi rivolgere in ogni istante dal partner in simbiosi telefonica. È fatale che nessuna relazione potrebbe reggere a tale massacrante stress emotivo.

Ricordate il film di Paolo Genovese, “Perfetti sconosciuti”? Affrontava proprio l’argomento chat, whatsapp, mail, sms all’interno di un gruppo di amici seduti intorno ad una tavola: cosa succederebbe se nella coppia (in crisi e non) uno dei due sbirciasse il cellulare dell’altro? Nella commedia i commensali sono disposti ad affrontare il ‘pericolo’. Una sfida all’insegna: “Guarda pure, io ho la coscienza a posto”. Nella realtà di tutti i giorni, invece, non per tutti è così. E, poi, c’è da tenere presente che una parola, una frase estrapolata dal suo contesto può assumere un significato completamente diverso. Può essere cioè fraintesa e scatenare la discussione anche laddove non esista il fedifrago/a.

E’ immaginabile, comunque, che alla sola notizia della nuova funzione ‘spia’ di WhatsApp ci sia già chi abbia programmato di cancellare l’applicazione dal proprio smartphone. Tra l’altro, già ora  – alla faccia del privacy e di tutte le leggi, leggine e normative che dovrebbero garantirla – il sistema di Wapp permette attraverso le ‘spunte’ – prima una grigia, a garanzia che il messaggio è partito per la destinazione giusta, poi due grigie che assicurano l’avvenuta ricezione, ovvero il destinatario è di nuovo raggiungibile (e prima dov’era, si sarà chiesto più di qualcuno/a), poi la doppia ‘spunta’ che si colora di azzurro quando il messaggio è stato letto – di monitorare con una certa indiscrezione la vita dell’altro. Che sia amico, amante oppure.

Insomma, c’era una volta la privacy. E ora non rischia di non esserci più.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.