povertà_Italia

Istat: in Italia quasi 5 milioni di poveri

Quasi cinque milioni di italiani nel 2016 vivevano in povertà assoluta. Lo scrive l’Istat nel rapporto “La povertà in Italia”, presentato oggi.

Per la precisione, la povertà assoluta riguarda 4 milioni e 742 mila persone, 1 milione e 619 mila famiglie. I numeri non sono cambiati di molto rispetto al 2015, sia dal punto di vista percentuale sia da quello assoluto.

Quello che cambia da un anno all’altro è la distribuzione demografica. L’incidenza della povertà assoluta è salita di ben otto punti e mezzo – dal 18,3% al 26,8% – tra le famiglie che hanno tre o più figli minori, e dal 10,9% al 12,5% fra i minori.

Rispetto alle altre parti d’Italia, cresce il numero di famiglie povere che vivono al Centro, dal 4,2% al 5,9%. Il fenomeno colpisce soprattutto chi abita nei centri fino a 50 mila abitanti fuori dalle grandi città: qui la percentuale è passata dal 3,3% al 6,4%.

Non cambia, invece, l’effetto dell’occupazione della “persona di riferimento” (quello che un tempo si chiamava “capofamiglia”) sulla povertà della famiglia. Nel complesso la povertà assoluta riguarda il 6,3% delle famiglie, ma la percentuale raddoppia quando la persona di riferimento è un operaio (12,6%), mentre si riduce di molto se è ritirata dal lavoro (3,7%) oppure occupata come dirigente, quadro o impiegato (1,5%).

Come negli anni scorsi, le persone di riferimento con titoli di studio più alti hanno meno probabilità di vivere in povertà: dall’8,2% per chi ha al massimo la licenza elementare si scende al 4% dei diplomati.

Resiste anche la correlazione tra povertà ed età del capofamiglia: tra gli over 64 si registra il valore minimo, 3,9%, tra gli under 35 il massimo (10,4%). La tendenza è stabile rispetto all’anno scorso, ma al rialzo rispetto agli anni precedenti: nel 2005 le famiglie povere con una persona di riferimento sotto i 35 anni erano poco più del 3%.

F.M.R.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.