Franceschini

Libri in Fiera: leggere ci rende liberi

Un universo da scoprire: 379 espositori,  editori provenienti da ogni regione d’Italia, per la quattordicesima edizione della Fiera della Piccola e Media Editoria, Più libri più liberi, da oggi fino all’8 dicembre al Palazzo delle Esposizioni di Roma. “I libri sono un fondamentale strumento di crescita e di conoscenza che ci rende persone libere” dice Mattarella nel telegramma con cui saluta l’apertura dell’evento. Il ministro Franceschini inaugura la fiera.

Mentre Renzi, dopo i tragici eventi degli attentati di Parigi, afferma di voler rispondere con la cultura alla dittatura del terrore e annuncia l’intenzione del governo di voler investire un miliardo per incrementare la sicurezza e uno per l’identità culturale, la Fiera della piccola e Media Editoria risponde promuovendo la vitalità e la varietà intellettuale che scaturisce dalla divulgazione letteraria. “La lettura” afferma Franceschini nel suo saluto d’apertura “è lo strumento con cui il paese può diventare più ricco, più vivace e più aperto al mondo

Solo due mesi fa la notizia dell’acquisizione della Rcs e delle sue case da parte del gruppo Mondadori, oggi, nel suo discorso, il ministro sostiene: “L’obiettivo non è quello di dividersi un piccolo segmento di mercato, ma unirsi, grandi e piccoli editori insieme, per poter aumentare i lettori“. Ed è proprio questo lo spirito con cui Più libri più liberi si propone al pubblico, sostenendo un settore fondamentale dell’industria culturale italiana che faticosamente anno dopo anno cerca di imporsi sul mercato delle grandi, oggi grandissime, distribuzioni.

E’ necessario adoperarsi per garantire la maggiore libertà editoriale possibile.” ribadisce anche il Presidente nel suo telegramma “Le piccole e medie case editrici coraggiosamente e faticosamente continuano a investire nella cultura con la consapevolezza che, al fianco dei nuovi strumenti di comunicazione e conoscenza, la scrittura rimarrà uno strumento irrinunciabile nella formazione delle coscienze e nella trasmissione e condivisione del sapere“.

La Fiera della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata da AIE (Associazione Italiana Editori), propone per questi giorni una fitta serie di incontri. Oltre alla presentazione di libri di vario genere, sono previsti nel programma conferenze, tavole rotonde, reading, spettacoli e laboratori. Grande spazio è stato riservato ai più giovani e alle scuole che già in apertura questa mattina hanno affollato la fiera.

Per amore dei libri è il titolo di questa edizione che si mostra attenta infatti ad ogni genere di lavoro proveniente dal vasto ambito della produzione letteraria. Autori italiani e stranieri, ma anche fumettisti, YouTubers, attori, giornalisti, saggisti, politici, intellettuali e scienziati saranno presenti ai vari eventi della Fiera che prevede la partecipazione anche di nomi noti di scrittori come Erri De Luca, Andrea Camilleri, Massimo Carlotto, Niccolò Ammaniti, Dacia Maraini, Raffaele La Capria, Nicola La Gioia, e di attori come Paolo Poli e Ascanio Celestini. Mentre L’Espresso, Repubblica e Rai rinnovano la loro partnership con la manifestazione.

Vania Amitrano

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.