farage-grillo

M5S dice addio a Farage e si unisce ad Alde

Beppe Grillo ‘divorzia’ da Farage e chiede agli iscritti di decidere il futuro M5S in Europa. E con il voto on line viene approvata la proposta del leader di confluire nel gruppo europeo Alde. Alla votazione, si legge sul blog, “hanno partecipato 40.654 iscritti certificati. Ha votato per il passaggio all’Alde il 78,5% dei votanti pari a 31.914 iscritti, 6.444 hanno votato per la permanenza nell’Efdd e 2.296 per confluire nei non iscritti”, ovvero nel gruppo Misto.

Ma andiamo ai fatti. L’idea di divorziare dal gruppo Efdd (Europe of Freedom and Direct Democracy), quello dell’Ukip di Farage (Nigel Farage è il leader del partito populista e nazionalista inglese UKIP, ed è ritenuto uno dei maggiori vincitori politici del referendum del 23 giugno, con cui i cittadini del Regno Unito hanno deciso di uscire dall’Unione Europea) è nata in Grillo solo molto recentemente o, almeno, ne è stata data notizia dallo stesso comico genovese non più di due giorni fa: «I recenti avvenimenti europei, come la Brexit – ha spiegato il leader M5S – ci portano a ripensare alla natura del gruppo Efdd. Con lo straordinario successo del Leave, Ukip ha raggiunto il suo obiettivo politico: uscire dall’Unione europea. Parliamo di fatti concreti: Farage ha già abbandonato la leadership del suo partito e gli eurodeputati inglesi abbandoneranno il Parlamento europeo nella prossima legislatura. Fino ad allora, i colleghi inglesi saranno impegnati a valorizzare le scelte che determineranno il futuro politico del Regno Unito».

Queste le motivazioni. Ieri si è tenuta sul blog la consultazione degli iscritti al MoVimento e oggi si sono avuti i risultati: poco più di 40 mila votanti su 135 mila iscritti al M5S, alla data del 1.1.2016 abilitati a partecipare al voto.

speseparlamentoeuropeo-spesepolitica-m5s-5stelleeuropa-beppegrillo-thumb-300x170-58808«Alde conta 68 eurodeputati e con la presenza del M5S diventerebbe la terza forza al Parlamento europeo», ha scritto Beppe Grillo sul blog chiedendo di decidere il futuro in Ue del Movimento che potrebbe così «acquisire un peso specifico nelle scelte che si prendono. Significa – spiega – di rappresentare l’ago della bilancia: con il nostro voto potremo fare la differenza e incidere sul risultato di molte decisioni importanti per contrastare l’establishment europeo. Non rinneghiamo le scelte del passato», ma «affrontare nuove sfide con maggiore determinazione».

Secco il commento di Nigel Farage che fa notare come l’adesione di  “all’establishment eurofanatico di Alde” significhi “supportare il Ttip (Il Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti: una ‘minaccia per democrazia e l’ambiente’, secondo alcuni, perché ‘diritti, natura e beni comuni non sono delle merci’), l’immigrazione di massa e l’esercito europeo ma si oppone alla democrazia diretta”.

“Incredibile il voltafaccia europeista di Grillo”, commenta Matteo Salvini, Lega Nord: “Per qualche poltrona in più a Bruxelles e qualche euro in più (la perdita da non iscritti si aggirerebbe intorno al 700 mila euro, ndr), i 5stelle abbandonano un gruppo euroscettico per entrare nell’Alde, quello sostenuto da Prodi e da Monti, quello che difende l’euro, il gruppo più favorevole all’Europa dell’euro, delle banche, delle lobby e dell’immigrazione “.  “Mi spiace per gli elettori  dei 5 stelle in buona fede – conclude Salvini – che pensavano di votare per un partito che voleva lasciare l’euro, cambiare l’Europa e bloccare l’immigrazione”.

Anche i dissidenti M5S fanno sentire la loro voce:

La decisione del voto di oggi è stata presa all’oscuro di tutti gli eurodeputati. Detto questo, per noi un gruppo vale l’altro, finché manteniamo la nostra autonomia di voto», ha scritto sul suo profilo Facebook Marco Affronte, eurodeputato del Movimento 5 Stelle, a proposito della decisione di aprire una consultazione sul gruppo del parlamento europeo al quale aderire. Affronte ha detto di aver votato per la permanenza dell’Efdd, «soprattutto per le modalità con cui si è arrivati a questa votazione».  

A.B.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.