scuola_studenti_maturita1r400

Maturità al via, con Ungaretti e Warhol

scuola_studenti_maturita1r400

Sono quasi conquecentomila i ragazzi che oggi affrontano la prima prova scritta. A differenza dei pronostici, che davano come probabili temi sulla salvaguardia dell’ambiente, a seguito dell’ultima tragedia nucleare avvenuta in Giappone, la beatificazione di Giovanni Paolo II, la privacy su internet e i 150 anni dell’unità d’Italia, le tracce proposte sono l’analisi su un testo di Ungaretti, per il saggio breve: “Amore, odio, passione” (da Verga, D’Annunzio e Svevo); “Siamo quello che mangiamo?”; Enrico Fermi; “Destra e sinistra. Per il tema storico lo storico Hobsbawm e l’analisi degli anni ’70. E una riflessione sulla “fama effimera”.

Domani gli studenti verranno di nuovo convocati per svolgere la prova di settore. Lunedì prossimo si svolgerà invece il testo ed ultimo scritto, il cosiddetto ‘quizzone’. Meglio un buon sonno è stato ill consiglio che il Ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, ha dato agli studenti in vista dell’imminente maturità. “Credo – ha detto a margine della visita alla Fondazione Piazza dei mestieri, a Torino – che sia meglio puntare sullo studio svolto durante l’anno e su un buon sonno nelle notti prima degli esami, per non arrivare stanchi e stressati, piuttosto che affidarsi alla ricerca di indiscrezioni che sono sempre state più o meno smentite”. La maturità è anche l’occasione per il ministro per “un doveroso ringraziamento a tutti i lavoratori della scuola che stanno lavorando con grande impegno e grande abnegazione. Tutto – ha concluso Gelmini – sembra svolgersi, per adesso, nella massima regolarità”. Dopo i pellegrinaggi, le benedizioni, ballate, feste e riti fatte per i 100 giorni, a poche ore dall’inizio della primo prova i maturandi si confermano ancora una volta scaramantici e si apprestano ad affrontare l’esame attrezzati di tutto punto con peluche, spille, collanine, vestiti, santini e braccialetti. Da un’indagine realizzata, in collaborazione con Swg, da Studenti.it, tra circa 800 maturandi, emerge che alla domanda “Quanto sei scaramantico” il 15% ha risposto “Tanto, all’esame avrò il mio porta fortuna”, il 21% abbastanza scaramantico mentre così e così il 25%. Solo il restante 36% afferma di non esserlo affatto.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.