moira2

Moira Orfei: addio alla regina del circo

Si è spenta ieri Moira Orfei, la regina del Circo italiano. “Moira Orfei – si legge nel comunicato stampa con il quale i parenti hanno dato la triste notizia – ci lascia in serenità e circondata dall’amore dei familiari, in questa mattina di novembre nella sua bellissima e celebre casa mobile”.

Miranda si nasce, Moira si diventa. Ciglia finte, capelli corvini, neo sulla guancia destra e turbante. Miranda, divenuta Moira su suggerimento di Dino De Laurentiis era tutto questo, ma anche di più. Lei, che avrebbe compiuto 84 anni, aveva iniziato la carriera circense a soli sei anni come cavallerizza, poi come acrobata, e quindi come domatrice di elefanti. Un matrimonio durato una vita, quello con Walter Nones, due figli, Lara e Stefano (Stefano battezzato nella gabbia de leoni) e una lunga lista di successi: dalle grandi attrazioni diventate veri e proprio “classici” come il lancio dell’uomo proiettile, tournèe internazionali e riconoscimenti, come il Clown d’Oro al Festival Internazionale del Circo di Monte Carlo nel 1987, con un numero di 12 tigri: primo circo italiano in assoluto a conquistare l’ambito titolo.

“Un amore arabo” , così Walter Nones aveva descritto qualche anno fa la sua relazione con la moglie. “Nel ’59 andammo in Kuwait con uno spettacolo per i principi arabi e fu lì che nacque tutto”. Celebre la sua gelosia: “Gelosa? Gelosissima. Se sono via telefona in continuazione: Dove sei? Cosa fai? Con chi stai? E io: “Moira, ma basta, ho settant’anni, dove vuoi che vada?”.

Eppure anche il marito avrebbe avuto i suoi motivi per essere geloso. Sì, perché la Moira nazionale aveva girato il mondo non solo con il Circo, ma anche da sola, quando recitava in film accanto a divi quali Mastroianni, Gassman e Totò, che l’aveva anche corteggiata: “Se vieni sul letto con me, io ti accarezzo solo, non ti faccio niente, però ti regalo un appartamento…” le aveva detto.

“Eh… si era insomma sbilanciato, per cui mi chiesi che cosa potessi dirgli per non offenderlo. ‘Guardi, principe, se non fossi cosi´ innamorata di mio marito verrei subito con lei…’ gli risposi”.

Il messaggio dei suoi collaboratori e compagni di viaggio è presente sulla pagina ufficiale del Circo che ha mantenuto inalterata la sua fama, a dispetto delle numerose proteste per la presenza degli animali nei suoi spettacoli:

“Il circo italiano perde la donna che lo ha reso grande e famoso nel mondo. A Lei vanno tutti i nostri pensieri più affettuosi. Ci stringiamo commossi, a tutti i famigliari e a tutti coloro che come noi l’hanno amata. Moira vivrà per sempre nei nostri cuori! Viva Moira!”.

Per ora, il debutto a Milano dello spettacolo, a Brescia in proroga fino al 15 novembre per via del grande successo incontrato, è rimandato a data da destinarsi. Rimandato, ma di certo non annullato.

Come si dice? The Show must go on.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.