Valeria Golino per amor vostro

Per amor vostro domani i Leoni d’oro

Domani è il gran giorno. Saranno assegnati i Leoni d’oro e d’argento della 72esima Mostra del Cinema di Venezia. Ma per quanto riguarda oggi la gara è ancora aperta. Tre i film in concorso che saranno proiettati in giornata, tra questi l’ultimo dei quattro italiani, “Per amor vostro” di Giuseppe Gaudino, ha già riscosso i favori della critica.

Se Guadagnino con il suo “A bigger splah” ha lasciato il pubblico piuttosto perplesso, non si può dire che Messina e Bellocchio, rispettivamente con “L’attesa” e “Sangue del mio sangue”, abbiano suscitato a Venezia grandi clamori. Le speranze sono quindi ora tutte rivolte a Guadagnino, il cui film questa mattina ha già ricevuto abbondanti applausi in Sala Grande.

“Per amor vostro” è un film tutto in grigio. Grigie sono le sfumature del bianco e nero con cui è girato e grigi sono i toni della storia, che cerca di segnare un percorso verso una luce che ridia colore all’esistenza. Valeria Golino interpreta con un coinvolgimento magistrale Anna, un’anima triste che vive senza infamia e senza lode. Al terzo canto dell’Inferno dantesco si è infatti ispirato Gaudino per questo suo lavoro, ambientato in una Napoli che pare proprio “la città dolente” della “perduta gente” della Commedia. La vita di Anna si sta lentamente esaurendo in un’esistenza grigia, senza spessore e per lei priva di senso. L’inizio di un lavoro stabile le dà la spinta per affrancarsi dalla sua condizione di ignavia, affrontare le sue paure e ricominciare a vivere.

Del suo lavoro Gaudino racconta: “Ho sempre visto Napoli come una metropoli che si sviluppa su due livelli: uno sotterraneo, pieno di catacombe, cimiteri, ipogei, un altro sopra il livello del mare, agitato da rara vitalità. Tra questi due mondi, combattuta tra forze contrapposte, il mio personaggio, Anna, donna fragile e forte, si trova a dover rivoluzionare la propria vita”. E parlando dell’inferno della vita di Anna il regista conclude: “La storia del film è la storia di questo ritorno all’origine, un percorso verso il disvelamento delle cose. Verso la luce”.

Per l’Italia a questo punto non resta che attendere il verdetto della giuria.

Vania Amitrano

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.