stalking

Presidente anti-stalking si mandava lettere minatorie da sola

Si mandava lettere minatorie da sola la presidente di un’associazione anti-stalking. lettere anonimeÈ successo l’antivigilia di Natale a Matera, dove una donna di 47 anni è stata denunciata dalla Polizia al termine di un’indagine durata 3 mesi per identificare chi, a suo dire, le stava inviando lettere minatorie. A volte gli stalker vivono solo nella fantasia della vittima. Altre volte, come in questo caso, c’è chi s’inventa lo stalker  per darsi un po’ di notorietà.
“La donna, – si legge in un comunicato della Polizia – dal 27 settembre, giorno del ricevimento della prima lettera minatoria, aveva concesso interviste a giornali e tv, dichiarando che le minacce potevano essere riconducibili alla sua collaborazione con l’autorità giudiziaria per l’individuazione di una setta capeggiata da un uomo chiamato “Mago Sal”, dedita alla riduzione in schiavitù e all’induzione alla prostituzione di donne, e ad estorsioni, della quale era stata costretta ad essere sacerdotessa”. La donna, però, era anche nota come presidente dell’associazione anti-stalking di Matera, Amatas.  Aveva fondato l’associazione spinta da un evento drammatico: il brutale assassinio della sorella ad opera del suo ex convivente nel 2010. Quindi era verosimile che le minacce – 9 lettere anonime in 3 mesi – potessero derivare da quest’attività.
E invece? “Abbiamo nascosto una telecamera nel portone dello stabile – ha spiegato il capo della Squadra Mobile di Matera alla stampa alla vigilia di Natale – Grazie alla telecamera abbiamo scoperto che la donna, indossando guanti di lattice per non lasciare impronte, depositava personalmente le missive nella cassetta della posta”. Dalla perquisizione sono poi spuntate le  lettere per il collage di minacce e i guanti.
E la misteriosa setta? Quella esiste davvero. Prometteva agli adepti guarigioni miracolose in cambio di oro e denaro. Decine le vittime in  anni e anni di estorsioni. La setta, però, alla fine è stata sgominata dalla Polizia a febbraio di quest’anno. Il Mago Sal, 66 anni,  con 6 discepoli è finito in gattabuia. A luglio, per motivi di salute, ha ottenuto  gli arresti domiciliari. Le indagini lo hanno appena sfiorato: lo stalker non era lui.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.