presentato_il_festival_dei_due_mari_2011_le_tragedie_di_elena_ed_edipo

“Elena” ed “Edipo” al Festival dei due mari

presentato_il_festival_dei_due_mari_2011_le_tragedie_di_elena_ed_edipoSono l’”Elena” di Euripide e l’”Edipo” da Sofocle a Seneca le due tragedie di quest’anno del “Teatro dei due Mari”, la rassegna di spettacoli classici, giunta alla sua undicesima edizione, che è stata presentata nei giorni scorsi nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni, sede della Provincia Regionale di Messina.
Nel segno della continuità, dunque, rispetto alle passate stagioni, almeno per ciò che riguarda il livello degli allestimenti – su cui si è soffermato Antonio Silvia, apprezzato attore nonché vicedirettore artistico della rassegna – e la rodata macchina organizzativa, di cui ha parlato nei dettagli il direttore Mauro Lo Monaco. Ma con una sostanziale novità, almeno per ciò che riguarda le sedi delle tragedie, che quest’anno saranno messe in scena, oltre che nel magnifico Teatro Antico di Tindari (da sempre location prediletta dal Teatro dei due Mari), anche nella suggestiva area archeologica di Giardini Naxos. 

Torna, dunque, all’originario progetto (“dei due Mari”, appunto) la rassegna, che negli anni si è ritagliata uno spazio non marginale nel panorama teatrale nazionale, costituendo nello stesso tempo un importante volano per la promozione turistica del territorio provinciale (basti considerare i numeri registrati negli anni scorsi a Patti e dintorni). Ma torniamo agli aspetti artistici della manifestazione, che nel 2009 ha coprodotto assieme al Ravenna Festival una splendida edizione de “Le Baccanti”, con la regia di Micha van Hoecke (applaudite interpreti ne sono state Chiara Muti e Pamela Villoresi, accanto allo straordinario Ensemble del grande coreografo belga).
Nell’”Elena” euripidea (traduzione di Giusi Saija, drammaturgia di Giuseppe Rocca), che sarà diretta da Alvaro Piccardi, spiccano tra gli interpreti Marianella Bargilli e Luciano Virgilio.Dell’”Edipo” da Sofocle a Seneca (traduzioni e drammaturgia stavolta sono di Filippo Amoroso, fondatore della rassegna insieme con Pasquale Cocivera), invece, la regia è affidata a Maurizio Panici, che potrà contare sulle scene di Michele Ciacciofera e sui costumi di Marina Luxardo; attesi protagonisti sono Paola Gassman e Edoardo Siravo, che del festival è, dallo scorso anno, anche il presidente.
L’“Elena” e “Edipo” si alterneranno fino al 5 giugno a Tindari; e dal 7 al 12 giugno a Giardini Naxos.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.