frati-sapienza

Roma, “chiuse indagini” per il rettore della Sapienza

Annuncio del Pm Pioletti e dell’aggiunto Caporale sull’inchiesta che coinvolge il professor Luigi Frati e il figlio.

frati-sapienzaNon è la prima volta che il rettore dell’università La Sapienza di Roma, Luigi Frati, finisce nel mirino dei magistrati. Questa volta rischia grosso, una raccomandazione potrebbe costargli molto cara. 

Ma anche per il potente rettore la musica sta cambiando. Oggi sugli ultimi guai di Frati con la giustizia italiana è in prima pagina il Corriere della Sera a menare le danze. Parole e musica dei giudici. l pm Alberto Pioletti e il procuratore aggiunto Francesco Caporale, hanno infatti annunciato la chiusura delle indagini per abuso d’ufficio, per quanto accaduto nel 2011 al Policlinico Umberto I. Un atto che potrebbe preludere al rinvio a giudizio. Ossia al processo.

Il magnifico rettore dell’università La Sapienza, stando agli inquirenti e a quanto riportato oggi dal quotidiano di Ferruccio de’ Bortoli, avrebbe favorito all’interno dell’ospedale Umberto I, che fa capo all’ateneo, la creazione di un’unità autonoma di ricerca vascolare, diretta dal figlio Giacomo, con propri posti letto e personale. 

“Un’unità di fatto voluta dal rettore per favorire il figlio”,

scrivono il pm Pioletti e l’aggiunto Caporale. Oltre a Frati e al figlio, rischiano il processo l’ex commissario del Policlinico,  Antonio Capparelli, e l’ex direttore sanitario, Francesco Vai, che avrebbero materialmente firmato la delibera che istituiva la struttura. 

“Una delibera adottata in carenza di qualsiasi parere o preventiva approvazione della Regione Lazio e pertanto in violazione di norme di legge o regolamento” aggiungono i magistrati.

A rischiare il rinvio a giudizio per abuso d’ufficio è ovviamente anche la dirigente Risorse umane, che non avrebbe trasmesso alla Regione la delibera sulla creazione del reparto. Per ora Frati minaccia querele a tutti. Vale come sempre la presunzione d’innocenza. Se ne saprà di più quando i pm daranno seguito all’iter giudiziario.

È appena il caso di ricordare, intanto, che nella facoltà di medicina de La Sapienza insegnano la moglie del Rettore,  Luciana Angeletti, laureata in Lettere e docente di storia della medicina, e l’altra figlia del magnifico rettore, Paola, laureata in legge e docente di Medicina legale.  

Luigi Frati, oltreché essere il rettore del più grande ateneo d’Europa (La Sapienza), è anche primario del reparto di Oncologia dell’Umberto I. A proposito di quest’ultimo incarico, un anno fa finì al centro di una puntata infuocata del programma di Milena Gabbanelli, Report, sotto il fuoco di fila incrociato della giornalista e del sindacato Fials. Ma elencare le volte che Frati è finito suo malgrado sui quotidiani sarebbe lungo.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.