baby gang

Roma, fermata baby gang: 12 arresti

Per ora si sa poco dei componenti della violenta baby gang che terrorizzava il quartiere Appio Tuscolano e che questa mattina sono stati individuati e arrestati dalla polizia.

Le Forze dell’Ordine hanno notificato ben 12 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei giovanissimi, tutti tra i 14 e i 19 anni, ritenuti responsabili di diverse rapine in vari esercizi commerciali nel popoloso quartiere capitolino.

I reati contestati sono furto, rapina, percosse e danneggiamento, mentre i casi in cui è dimostrato il loro coinvolgimento sono almeno cinque: tutte rapine avvenute tra il 17 e il 20 gennaio scorso tra via Arco di Travertino, via Menghini, via Appia Nuova e via Enea. Il più grande, un 19enne di origini argentine, indossava sempre un orecchino con ciondolo a croce, dettaglio importante ai fini del suo riconoscimento. Un romano e un ucraino, entrambi 18enni, sono gli altri due maggiorenni.

Baby gang: un fenomeno in crescita. Non è ovviamente il primo caso in cui minori agiscono in branco come vere e proprie squadre criminali nella Capitale. L’ultimo caso è avvenuto alla Caffarella, dove nella notte del 7 gennaio un gruppo di ragazzi circondò e prese a calci e pugni un uomo che usciva da un supermercato a scopo di rapina. Un mese dopo, al seguito di serrate e laboriose indagini gli investigatori del commissariato Appio Nuovo, diretto dalla dottoressa Pamela De Giorgi, hanno dato un nome ed un volto al branco composto da sei giovani (tre ragazzi e tre ragazze, fra le quali una minorenne).

Sempre a gennaio veniva sgominata la cosiddetta “banda del ciuffo bianco” che agiva nel quartiere Appio Latino. I componenti della gang ( un coppia di fratelli, di 23 e 19 anni, un altro 19enne, e due 17enni tra cui la giovane fidanzatina di uno dei due fratelli) sono stati individuati grazie ad alcuni tatuaggi che li hanno resi riconoscibili ma anche ai social network.

Ma non è solo Roma ad essere interessata da questo pericoloso fenomeno: appena due giorni fa, un gruppo di quattro ragazzini di 14, 15 e 16 anni hanno accoltellato un cittadino ucraino allo scopo di derubarlo nei pressi dello stadio San Paolo, a Napoli. L’uomo, ferito all’addome e alla gamba è riuscito a raggiungere il poco distante commissariato San Paolo. Da lì, dal suo racconto, sono immediatamente scattate le indagini. Mentre tre minorenni sono stati arrestati, la polizia cerca ancora il quarto complice.

P.M.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.