??????????????????????????????????

Salvini: “schifato dal crocifisso con falce e martello”

Matteo Salvini si dice “schifato” dal crocifisso con falce e martello donato dal presidente Evo Morales a Papa Francesco durante la tappa boliviana del viaggio del Pontefice in America Latina.”Nel nome di quella falce e di quel martello, in nome del comunismo sono morti milioni di persone nel mondo e tantissimi cristiani, uomini di chiesa, frati, suore, parroci”, commenta Salvini ai microfoni di Rtl 102.5.

Papa Francesco: “il crocifisso lo porto con me”. Il crocifisso in questione, una scultura di padre Luis Espinal, gesuita torturato e ucciso proprio in Bolivia negli anni ’80, “vittima degli interessi di chi non voleva che combattesse per la libertà della Bolivia”, era però stato apprezzato da Papa Francesco che aveva contestualizzato l’opera: “Si può qualificare questa scultura come un genere d’arte di protesta. In alcuni casi questo genere può essere offensivo. Ma padre Espinal è stato ucciso nel 1980 e la teologia della liberazione era allora l’analisi marxista della realtà”, aveva commentato Francesco.

“Espinal era un entusiasta di questa analogia, un uomo speciale con tanta genialità. Per me non è stata una offesa. Ora quell’oggetto l’ho portato con me”, ha continuato il Pontefice.

Ma il segretario federale della Lega Nord non ci sta e attacca il Papa: “Adesso va bene tutto, però sorridere, rivendicare, me lo porto a casa  è un’offesa a chi in nome di quel simbolo ci ha lasciato la vita”.

“Non sono qui col bilancino a dire era peggio Hitler o era peggio Stalin: erano uguali – continua Salvini – ma vedere accostato il simbolo di un’ideologia che nel mondo ha fatto più crimini del nazismo, da primo dei peccatori, mi ha dato veramente fastidio”.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.