Si dimette ministro Costa: tornerà in Forza Italia

Si è dimesso il ministro degli Affari regionali, Enrico Costa. La decisione è stata resa pubblica con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

Costa è un esponente di Alternativa popolare, il movimento di centrodestra guidato dal ministro degli Esteri Angelino Alfano, formato in larga parte da ex membri di Forza Italia. E negli ultimi tempi, Costa non aveva fatto mistero di volersi riavvicinare proprio al partito di Silvio Berlusconi.

Quando il governo ha bloccato i lavori del decreto sullo ius soli, il ministro aveva dichiarato che secondo lui era arrivato il momento di “rompere gli indugi” e accettare la mano tesa da Forza Italia.

Nella lettera, Costa esprime la sua “convinzione che sia il momento di lavorare ad un programma politico di ampio respiro che riunisca quelle forze liberali che per decenni hanno incarnato aspirazioni, ideali, valori, interessi di milioni di italiani che hanno sempre respinto soluzioni estremistiche e demagogiche”.

Costa riconosce a Gentiloni di non avergli mai “imposto il paraocchi” né “chiesto di rinunciare alle sue convinzioni”, opinioni politiche, spiega, “del tutto naturali per chi ha una storia politica come la mia”.

Tuttavia – prosegue la lettera – “non posso far finta di non vedere la schiera di coloro che scorgono un conflitto tra il mio ruolo ed il mio pensiero. E siccome non voglio creare problemi al Governo rinuncio al ruolo e mi tengo il pensiero”.

Figlio dell’ex ministro liberale Raffaele Costa, Enrico Costa – che ha 47 anni – aveva mosso i primi passi in politica in Forza Italia, prima nelle amministrazioni locali in Piemonte, poi, dal 2006, alla Camera. Nel 2013, con la dissoluzione del PdL, era confluito nel Nuovo Centrodestra di Alfano. Viceministro della Giustizia nei primi anni del governo Renzi, è divenuto ministro (senza portafoglio) degli Affari regionali nel 2016, dopo le dimissioni di Maria Carmela Lanzetta. Gentiloni lo aveva riconfermato nella stessa carica.

F.M.R.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.