bambini-internet

Sicurezza bambini, Internet sempre più pericoloso

Analizzando i risultati di ricerche effettuate su YouTube, i video consigliati e le opzioni di ricerca suggerite quando si digitano i titoli dei più celebri cartoni animati dedicati ai bambini, come Peppa Pig, Dora l’esploratrice e i Teletubbies, i ricercatori di Kaspersky Lab hanno scoperto che, spesso, bastano un paio di clic per arrivare a contenuti che dovrebbero essere visti da soli adulti.

Parodie con linguaggi scurrili, video che mostrano scene di violenza, comportamenti inappropriati, allusioni sessuali e persino discriminazioni religiose sono alcuni esempi di contenuti non adatti che possono essere raggiunti in pochissimi clic durante la ricerca di video dedicati ai bambini. Questi risultati illustrano i potenziali rischi a cui sono esposti i più piccoli quando non è attivo un software di parental control o quando sono lasciati soli durante la navigazione.

La tecnologia fa sempre più parte delle nostre vite e i bambini di oggi sono dei veri esperti di Internet. I siti che contengono contenuti video come YouTube sono molto intuitivi, rendendo i contenuti facilmente accessibili, ma non sempre mostrano contenuti adatti ai più giovani.

“È preoccupante, e lo dico anche da padre, vedere quanto sia facile per i bambini accedere a video con contenuti per adulti su YouTube. Secondo una nostra indagine, quasi un bambino italiano su dieci (8%) ha incontrato contenuti inappropriati o espliciti su Internet, ma il 33% dei genitori non applica alcuna contromisura per proteggerli dalle minacce online”, ha commentato Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky Lab. “Il Safer Internet Day è un momento pensato per educare i giovani ad adottare comportamenti online più responsabili e sicuri, ma anche per i genitori, che dovrebbero assumersi la loro parte di responsabilità. Installare soluzioni di parental control è fondamentale e può essere molto utile nel bloccare contenuti indesiderati”.

I consigli di Kaspersky Lab per proteggere i bambini online sono:

1. Supervisione: potrebbe sembrare ovvio, ma è sempre meglio supervisionare le attività online dei propri figli. È importante consigliare di visitare e rimanere su siti conosciuti e controllare la cronologia di navigazione. È inoltre fondamentale essere sicuri di conoscere tutti i siti protetti da password a cui accedono i ragazzi e farsi sempre dare i dettagli per il login.

2. Comunicare apertamente: invitate sempre i vostri figli a essere trasparenti con voi sulle loro attività online e le persone con cui interagiscono. Promuovete una cultura della sicurezza e parlate con loro dei possibili pericoli che si celano in Internet.

3. Proteggere la propria famiglia: visto che non si può essere sempre con gli occhi puntati sui dispositivi dei propri figli, il modo migliore per evitare che i bambini accedano a siti indesiderati è installare una soluzione di parental control, come quella inclusa in Kaspersky Total Security, che permette di bloccare l’accesso ad alcuni siti.

Informazioni su Kaspersky Lab
Kaspersky Lab è un’azienda di sicurezza informatica a livello globale fondata nel 1997. La profonda intelligence sulle minacce e l’expertise di Kaspersky Lab si trasformano costantemente in soluzioni di sicurezza e servizi per la protezione di aziende, infrastrutture critiche, enti governativi e utenti privati di tutto il mondo. Il portfolio completo di sicurezza dell’azienda include la miglior protezione degli endpoint e numerosi servizi e soluzioni di sicurezza specializzati per combattere le sofisticate minacce digitali in continua evoluzione. Più di 400 milioni di utenti sono protetti dalle tecnologie di Kaspersky Lab e aiutiamo 270.000 clienti aziendali a proteggere ciò che è per loro più importante. Per ulteriori informazioni: www.kaspersky.com/it.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.