qatar

Terrorismo, stop rapporti con Qatar: ‘Finanzia Jihad’

Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi e Bahrain hanno annunciato lo stop dei rapporti diplomatici col Qatar in seguito a crescenti tensioni tra i paesi del Golfo Persico. L’emirato è accusato di compromettere la sicurezza dei suoi vicini e di finanziare il terrorismo. Il ministero degli Esteri saudita, in un tweet, ha specificato che per proteggere “la sicurezza nazionale dalle minacce del terrorismo e dell’estremismo, l’Arabia saudita ha deciso di tagliare le relazioni diplomatiche e consolari con lo Stato del Qatar”.

Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa cinese Xinhua,  il ministro degli Esteri dell’emirato retto dalla famiglia reale Al Thani, che quale governa lo Stato dal 1825, resosi indipendente dal Regno Unito nel 1971 (formalmente è una monarchia costituzionale), ha espresso oggi rammarico per questa decisione “ingiustificata” di interrompere i rapporti diplomatici con Doha.

La mossa delle quattro nazioni arabe approfondisce ulteriormente la divisione tra i paesi del Golfo per il sostegno qatariota ai gruppi islamici. L’Arabia Saudita afferma che le truppe qatariote sarebbero state tirate dalla guerra in corso in Yemen. Il Bahrein accusa il Qatar per “l’incitamento dei media, il sostegno alle attività terroristiche armate e i finanziamenti legati a gruppi iraniani per sabotare e diffondere il caos in Bahrein”. Bahrain, Egitto, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti hanno annunciato il ritiro del loro personale diplomatico dal Qatar, nazione ricca di gas e che ospiterà i Mondiali di calcio del 2022. Le quattro nazioni arabe hanno chiuso le frontiere, chiesto ai cittadini del Qatar di lasciare i propri territori entro due settimane ed hanno annunciato anche di voler tagliare nelle prossime 24 ore il traffico aereo e marittimo verso il paese peninsulare. Il Bahrain ha vietato i viaggi verso il Qatar, mentre ai cittadini dell’emirato vengono concessi 14 giorni per lasciare il Paese.

Oltre ad annunciare la rottura delle relazioni diplomatiche con Doha, l’Arabia Saudita, gli Emirati arabi uniti (Eau) e il Bahrain hanno decretato l’espulsione di tutti i cittadini qatarini, dando loro 14 giorni per partire. Lo riferisce la televisione saudita satellitare Al Arabiya. I governi di questi tre Paesi hanno inoltre ordinato ai loro cittadini che si trovano in Qatar di passaggio o come residenti di lasciare il Paese. Non si ha per il momento notizia di un’analoga decisione dall’Egitto

Le decisioni prese oggi contro il Qatar dall’Arabia Saudita, gli Emirati arabi uniti, l’Egitto, il Bahrain e il governo yemenita non comportano solo l’interruzione delle relazioni diplomatiche, ma un vero e proprio isolamento geografico dello Stato peninsulare: l’Arabia Saudita ha annunciato anche la chiusura del suo confine terrestre, l’unico che connette il Qatar con il mondo. Mentre tutti i Paesi che si sono allineati con Riad hanno anche annunciato la sospensione dei loro collegamenti marittimi e aerei con Doha.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.