Valerio-Mastandrea

Per gli Oscar 2016 vince la cattiveria

Vengono da Cannes, da Venezia, da Roma e da Berlino i candidati italiani agli Oscar 2016 e nella giornata di oggi la Commissione di selezione istituita dall’Anica ha scelto quale dei 9 titoli proposti potrà partecipare alla selezione come miglior film non in lingua inglese per l’88° edizione degli Accademy Award. Si tratta di Non essere cattivo di Claudio Caligari.

Il giovane favoloso di Mario Martone, Latin Lover di Cristina Comencini, L’attesa di Piero Messina, Mia Madre di Nanni Moretti, Nessuno si salva da solo di Sergio Castellitto, Non essere cattivo di Claudio Caligari, Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino, Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio e Vergine Giurata di Laura Bispuri. Questi i titoli che la commissione dell’Anica ha valutato. Si tratta di film italiani distribuiti sul territorio nazionale tra il 1° ottobre 2014 e il 30 settembre 2015.

Ogni film ha già vissuto il suo percorso e partecipato ai diversi festival europei che si sono svolti nel corso dell’anno. Più noti alla cronaca recente sono tre dei quattro candidati al Leone d’Oro dell’ultimo Festival del Cinema di Venezia. Più di tutti Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino, che, almeno lui, a Venezia si è aggiudicato il Premio Volpi alla miglior attrice, un’intensa Valeria Golino. Poi Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio, un film molto sentito dal regista, che ha visto la partecipazione dell’intera sua famiglia e che ancora porta con sé il carico di speranze e delusioni raccolte a Venezia 72. E infine L’attesa di Piero Messina, che nell’ultimo Festival del Cinema in realtà non ha riscosso grandi favori. Reduce dall’amara sconfitta a Cannes, dopo aver ricevuto ben 10 minuti di applausi, c’è anche Moretti con Mia madre, film commuovente e al tempo stesso ironico.

Più fortunato è stato i film di Martone, Il giovane favoloso, sulla vita di Giacomo Leopardi, che ha riscosso successi sia nelle sale che agli ultimi David di Donatello, dove si è aggiudicato ben 5 statuette tra cui quella per il miglior attore, Elio Germano, la miglior scenografia e i migliori costumi.

Però la commissione dell’Anica, composta da Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal compositore Nicola Piovani, dal regista Daniele Lucchetti, dalle produttrici Tilde Corsi e Olivia Musini, dal distributore Andrea Occhipinti, da Stefano Rulli, Presidente Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e dai giornalisti Natalia Aspesi e Gianni Canova, ha scelto Non essere cattivo quale miglior candidato italiano alla nomination agli Oscar 2016.

Il regista, Claudio Caligari, è deceduto poco dopo le riprese del film, la cui realizzazione è avvenuta anche grazie al supporto del suo amico Valerio Mastrandrea. Non essere cattivo è un film che fa eco alle atmosfere delle borgate pasoliniane, ma ne racconta l’esito finale e il mutato consumo e commercio di stupefacenti.

L’annuncio delle nomination è previsto per il 14 gennaio 2016, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 28 febbraio 2016.

Vania Amitrano

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.