numeri-romani

Via i numeri romani dalle targhe della Capitale

”Queste regole prevedono che venga adeguato l’archivio on line, ovvero il database dentro il portale dei comuni e, devo dire, che Roma è stata tra i primissimi comuni ad aver già fatto questo lavoro. Ma queste regole non comportano nessuna sostituzione delle targhe esistenti, se non per quelle che mano a mano vengono sostituite per anzianità, perché sono rovinate, rotte o macchiate. Ovviamente le regole valgono per le nuove targhe. Tradotto in parole povere non c’è nessun costo aggiuntivo”.

La nuova deliberazione della giunta capitolina presta comunque il fianco a nuove feroci critiche all’indirizzo del primo cittadino. A farsi sentire è Giorgia Meloni, il candidato al momento più temibile per Ignazio Marino votato qualora vi fossero a breve nuove elezione per l’amministrazione della Capitale. “Mentre il ‘New York Times’ pubblica in prima pagina un reportage sul degrado, l’incuria e l’abbandono di Roma descrivendo la Città Eterna come una discarica, la Giunta Marino cancella dalla toponomastica e dalle carte d’identità i numeri romani. Marino basta: sei ridicolo e stai facendo solo cose ridicole. Invece di togliere i numeri romani, togli lo schifo che si vede in ogni angolo di Roma. Perché trasformare la Capitale d’Italia in un simbolo di degrado a livello internazionale è scandaloso”. E’ quanto  scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.