Nobel letteratura 2015

Nobel per la letteratura alla polifonica Svjatlana Aleksievič

Alla viglia dell’assegnazione del Nobel per letteratura era stata data per favorita e oggi la giornalista e scrittrice bielorussa, Svjatlana Aleksievič, è stata davvero insignita dall’Accademia di Svezia del prestigioso premio.

Svjatlana Aleksievič è in effetti una figura particolarmente significativa per la storia contemporanea. Ha scritto reportage e libri sul disfacimento del comunismo sovietico, sulla condizione femminile in tempo di guerra e suoi recenti conflitti in cui la Russia è intervenuta. Dalla guerra in Afghanistan al disastro di Černobyl’ ha descritto i principali eventi della storia dell’Unione Sovietica nella seconda metà del secolo scorso facendosi portavoce delle tragiche condizioni dei suoi connazionali.

La giornalista è stata scelta dall’Accademia per la “sua polifonica scrittura nel raccontare un monumento alla sofferenza e al coraggio dei nostri tempi”.  Attualmente Svjatlana Aleksievič vive a Parigi è stata costretta a lasciare il paese perché perseguitata dal regime del presidente bielorusso Aleksandr Lukašenko, su di lei gravava l’accusa di essere un agente della CIA.

Le sue opere più note sono “Il volto non femminile della guerra”, dedicato alle donne sovietiche al fronte nella Seconda guerra mondiale, “Ragazzi di zinco”, racconto della guerra russa in Afghanistan visto attraverso gli occhi dei reduci sovietici e delle madri dei caduti, “Incantati dalla morte”, cronaca dei suicidi seguiti al crollo dell’Urss, e il celebre “Preghiera per Chernobyl” sulle vittime della tragedia nucleare.

Vania Amitrano

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.